Garantire sicurezza e salute del personale della scuola e degli alunni, ecco come fare: un esempio di regolamentazione con divieti, disposizioni e consigli

WhatsApp
Telegram

Il tema della sicurezza e quello relativo alla salute sono dominanti all’interno della scuola e rientrano, in molteplici casi, nella poliedrica responsabilità in capo al dipendente pubblico, sia esso docente che personale ATA. Sugli alcuni obblighi, sulle segnalazioni obbligatorie cui è tenuto il personale scolastico, su alcuni divieti cui devono attenersi i lavoratori, pone l’accento il nostro articolo. Parimenti vengono elencate quelle attività didattiche che prevedono, più di altre, particolare attenzione ai temi della sicurezza e della salute: uno tra tutti, ad esempio, quello relativo al funzionamento del laboratorio.

L’articolo sottolinea come ogni dipendente della scuola abbia, in tema di sicurezza e salute, alcuni obblighi, come ad esempio:

  • utilizzare in modo appropriato i dispositivi di protezione individuale
  • segnalare immediatamente al datore di lavoro o al preposto le deficienze delle attrezzature di lavoro e dei dispositivi di protezione, nonché qualsiasi eventuale condizione di pericolo di cui vengano a conoscenza, adoperandosi direttamente, in caso di urgenza, nell’ambito delle proprie competenze e possibilità per eliminare o ridurre le situazioni di pericolo grave e incombente, dandone notizia al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza;
  • prendersi cura della propria salute e sicurezza e di quella delle altre persone presenti sul luogo di lavoro, su cui ricadono gli effetti delle sue azioni o omissioni, conformemente alla sua formazione, alle istruzioni e ai mezzi forniti dal datore di lavoro
  • non compiere di propria iniziativa operazioni o manovre che non sono di loro competenza ovvero che possono compromettere la sicurezza propria o di altri lavoratori;
  • partecipare alla formazione ed all’addestramento organizzati dal datore di lavoro;
  • osservare le disposizioni e le istruzioni impartite dal datore di lavoro e dai preposti;
  • utilizzare correttamente le apparecchiature, le attrezzature, le sostanze pericolose, i dispositivi di sicurezza;
  • non rimuovere o modificare senza autorizzazione i dispositivi di sicurezza o di segnalazione o di controllo;
  • sottoporsi ai controlli sanitari previsti dalle norme vigenti.

Le segnalazioni a cui è tenuto il personale scolastico

In modo particolare – come si legge nell’eccellente “Regolamento per la sicurezza e la salute dei dipendenti e degli alunni” in uso nell’Istituto Viale Libertà di Vigevano (PV), diretto brillantemente dal dirigente scolastico Dott.ssa Giovanna Montagna – il personale scolastico è tenuto a segnalare tempestivamente:

  • crepe, fessure, danneggiamenti alle strutture ( pareti, pavimenti, soffitti);
  • infiltrazioni d’acqua con conseguente rigonfiamento dell’intonaco o gocciolamento all’interno dei locali;
  • appendiabiti ed ogni altro oggetto a muro instabile o pericolante;
  • prese, interruttori, apparecchi di illuminazione danneggiati;
  • apparecchi elettrici danneggiati/guasti (lavagne luminose, VDT, proiettori, TV);
  • porte non perfettamente apribili;
  • scale portatili in non perfette condizioni.

Alcuni divieti per i lavoratori

Il primo grosso divieto è quello del fumo. Il divieto interessa tutti gli ambienti al chiuso come ad esempio le aule, i laboratori, i corridoi, gli atri, gli uffici, i servizi igienici. È vietato somministrare o consumare bevande alcoliche. Ogni dipendente – si legge nel “Regolamento per la sicurezza e la salute dei dipendenti e degli alunni” dell’Istituto Viale Libertà di Vigevano (PV) – deve inoltre attenersi a quanto indicato nei documenti affissi nella bacheca della sicurezza in particolare a quanto indicato sul “Piano dl emergenza e nel piano di primo soccorso.

La prevenzione degli incendi

Compito del dipendente è anche quello di segnalare eventuali deterioramenti delle apparecchiature elettriche, delle prolunghe e degli impianti elettrici (sono le principali fonti di innesco degli incendi). Tra le altre incombenze quella di non sovraccaricare le prese multiple portatili (ciabatte).

Alcuni divieti

A seguire alcuni divieti o consigli suggeriti, ad esempio, nel “Regolamento per la sicurezza e la salute dei dipendenti e degli alunni” dell’Istituto Viale Libertà di Vigevano:

  • È vietata la affissione di decorazioni, festoni o altro a meno di 80 cm da lampade o plafoniere.
  • È vietato usare fornelli o stufe elettriche con resistenza in vista.
  • Nelle aule e nei laboratori: cartelle e zaini degli studenti devono essere collocati salvaguardando il mantenimento di idonei percorsi di esodo (larghezza minima 80 cm); banchi e seggiole devono essere posizionati salvaguardando il mantenimento di idonei percorsi di esodo (larghezza minima 80 cm).
  • Nessun materiale deve essere depositato davanti a estintori o postazioni idranti.
  • I percorsi di esodo (scale e corridoi) e le uscite di sicurezza devono essere mantenute libere.
  • È vietato collocare materiale di ingombro in prossimità delle uscite di sicurezza e lungo i percorsi di esodo (corridoi, scale).
  • È vietato introdurre negli ambienti scolastici materiale infiammabile.
  • In caso di incendio attenersi a quanto indicato nel Piano di Emergenza.
  • Nelle aule deve essere conservato solo materiale combustibile strettamente legato all’attività quotidiana. Il materiale non strettamente necessario dovrà essere custodito nei magazzini e negli archivi destinati a tale scopo.

Attività didattiche nei laboratori

Gli assistenti di laboratorio e i docenti che li utilizzano devono eseguire almeno una volta al mese le verifiche delle attrezzature di laboratorio; devono – come si evince nel “Regolamento per la sicurezza e la salute dei dipendenti e degli alunni” dell’Istituto Viale Libertà di Vigevano – in particolare:

  • verificare la loro integrità
  • verificare l’efficienza di eventuali dispositivi di sicurezza, protezione e segnalazione,
  • verificare l’integrità dei conduttori di alimentazione delle apparecchiature,
  • eseguire gli accertamenti indicati nell’eventuale libretto-istruzioni dell’apparecchiatura. Prima di dare tensione agli impianti didattici l’insegnante dovrà verificare che non siano presenti condizioni che possano causare incendi o infortuni dovuti a contatti diretti.
  • Prima dell’inizio di esercitazioni che presentano rischi specifici (es. esercitazioni con sostanze classificate chimico pericolose, utilizzo di apparecchiature elettromeccaniche con conseguente rischio di elettrocuzione) l’insegnante informerà gli allievi sulle misure specifiche di prevenzione e di protezione da adottare durante le esercitazioni.
  • Durante le esercitazioni comportanti l’utilizzo di sostanze classificate chimico-pericolose devono essere adottate tutte le misure di prevenzione e di protezione riportate nelle schede di sicurezza.
  • È vietato utilizzare sostanze chimiche delle quali non si dispone delle relative schede di sicurezza.
  • L’effettuazione di esercitazioni didattiche comportanti l’uso di fiamme libere è consentita solo sotto sorveglianza diretta e continua dell’insegnate o dell’assistente di laboratorio.
  • L’utilizzo da parte degli studenti di sostanze chimiche, apparecchiature e strumentazioni è consentita solo sotto la sorveglianza diretta e continua dell’insegnante o dell’assistente.
  • Non è consentito utilizzare prodotti, materiali, attrezzature o apparecchiature che non siano forniti dall’Istituto scolastico; eventuali deroghe potranno essere autorizzate solo dal Dirigente scolastico.

Regolamento sicurezza

WhatsApp
Telegram

La Dirigenza scolastica, inizio anno scolastico: la guida operativa con tutte le novità 2024/25 con circolari e documenti pronti all’uso