Garante dell’infanzia. “La scuola è una priorità del Paese”

WhatsApp
Telegram

"La scuola è una priorità del Paese, per questo non vorrei che l'aver deciso di procedere con un disegno di legge anziché per decreto significasse che è considerato un tema meno urgente rispetto a quelli per i quali il governo ha proceduto speditamente".

"La scuola è una priorità del Paese, per questo non vorrei che l'aver deciso di procedere con un disegno di legge anziché per decreto significasse che è considerato un tema meno urgente rispetto a quelli per i quali il governo ha proceduto speditamente".

Lo ha affermato il Garante per l'infanzia e l'adolescenza, Vincenzo Spadafora, a margine della visita all'Istituto comprensivo Regio Parco in occasione della quinta tappa del tour sulle buone pratiche.

"Vogliamo richiamare il governo – ha aggiunto – su quello che deve fare per favorire la nuova riforma della scuola, vediamo che in queste ore ci sono molte difficoltà".

Per il Garante, "La scelta di concertazione è positiva purché i tempi siano rapidi. Non vorrei che la decisione di dare spazio al Parlamento e alla democrazia da parte di un governo che finora ha spesso operato attraverso decreti nascondesse altri problemi, per esempio di fondi".

"In questo momento di crisi – ha aggiunto – le carenze di fondi sono note ma se è così è bene dirlo, servono certezze non solo per quanto riguarda gli insegnanti ma sull'intera riforma della Buona scuola".

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur