Gallo (M5S): per la ripartenza a settembre useremo la didattica all’aperto e luoghi della cultura

“L’esame alla Camera del decreto Scuola è alle battute finali e con la conversione in legge mettiamo in sicurezza la chiusura dell’anno scolastico e la partenza di quello nuovo.

Con il decreto Rilancio avremo, già nelle prossime settimane, l’opportunità di potenziare la dotazione finanziaria per i settori dello spettacolo, del cinema e dell’audiovisivo, estendendo i fondi per l’emergenza allo svolgimento di attività didattiche all’aperto, in spazi sia interni diversi dalle aule scolastiche, sia esterni alla scuola, presso teatri, cinema e luoghi della cultura statali, quali i musei, le biblioteche e gli archivi, le aree e i parchi archeologici, i complessi monumentali, d’intesa con gli Enti locali e i soggetti coinvolti”.

Lo afferma Luigi Gallo, deputato del MoVimento 5 Stelle e presidente della commissione Cultura a Montecitorio.

“Mentre siamo al lavoro per riportare studentesse e studenti in classe a settembre, in tutta sicurezza, dobbiamo anche costruire nuove alleanze nella società con la cultura, non solo per rispondere alle esigenze di distanziamento legate alla pandemia, ma anche per mettere al centro le esigenze di studentesse e studenti e costruire un modello di scuola realmente aperto al territorio, con un ritrovato protagonismo delle istituzioni e degli operatori culturali, che devono essere sempre più protagonisti della comunità educante” conclude Gallo.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia