Gallo (M5S): bene Fioramonti su tematica ambientale

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato M5S – “Il ministro Lorenzo Fioramonti sta dicendo ciò che questo Paese aspetta da tempo. Dobbiamo investire sul futuro, sui giovani, sulla ricerca, evitare classi sovraffollate, ridare dignità ai docenti, permettere all’1,2 milioni di ragazzi che sono sotto la soglia di povertà di studiare e ridurre in modo drastico il precariato sia a scuola che all’università. Per fare questo servono almeno 3 miliardi di investimenti in istruzione, e il ministro Fioramonti è già al lavoro per reperire le risorse: le proposte non mancano”.

Così Luigi Gallo, presidente del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura a Montecitorio in occasione del #FridayForFuture.

“Merito del ministro è anche quello di aver avviato un utile dibattito nel Paese: quello sui giovani e i cambiamenti climatici, proponendo di giustificare le assenze degli studenti che oggi sono in piazza per manifestare a favore della salvaguardia dell’ambiente. Alcuni presidi si sono dichiarati contrari, altri a favore. Ma resta all’autonomia della scuola”, sottolinea Gallo, “poter decidere se accettare sul libretto di giustifica la dicitura ‘motivi personali’ per camuffare l’adesione alle manifestazioni o se accettare il consiglio del ministro. Ciò che è certo è che i cambiamenti climatici e le emergenze ambientali non possono più restare fuori le mura della scuola. È bene partecipare a tutte le iniziative valide che i nostri ragazzi possono vivere anche fuori la tradizionale lezione di scuola, è bene che si attivino processi educativi e didattici anche fuori le aule”, prosegue il deputato del MoVimento 5 Stelle.

“Bisogna andare oltre l’introduzione dell’ambiente e dell’ecologia come materia d’insegnamento e introdurre un carattere interdisciplinare ai temi ecologici. Fa bene, dunque, il ministro Fioramonti a realizzare dei correttivi alla legge sull’educazione civica per orientarla sui temi della nuova agenda di sviluppo sostenibile 2030”, conclude Gallo.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione