Gallo (M5S): accesso aperto e digitalizzazione per rilanciare settore

WhatsApp
Telegram

“In legge di Bilancio abbiamo stanziato anche 4 milioni per i beni digitalizzati perché crediamo che la cultura debba essere sostenuta attraverso investimenti e supporto per gli strumenti informatici e digitali che possano renderla aperta e accessibile ai cittadini “, spiega Luigi Gallo, Presidente del MoVimento 5 Stelle della Commissione Cultura alla Camera a margine del convegno “Cultura 2030: arti digitali”, all’interno del festival ‘Fotonica’ presso il Macro di Roma.

“La ricerca Cultura 2030, diretta dal sociologo Domenico De Masi, ci fa riflettere attraverso gli studi di 11 esperti, sull’esigenza di adeguare ai tempi moderni le nostre politiche di sostegno al mondo culturale. La nostra proposta per l’accesso aperto alla ricerca scientifica va proprio in questa direzione: rendere consultabili le ricerche scientifiche e umanistiche finanziate da soldi pubblici”, prosegue Gallo.

“In un mondo in continua evoluzione, non possiamo più permetterci di ‘chiudere a chiave’ le scoperte della ricerca scientifica sottoponendole alle rigide logiche editoriali che ne limitano la divulgazione a pochi eletti. Come già avviene in altri Paesi europei, il sistema Open Access ha contribuito con successo alla creazione di banche dati, archivi digitali, reti unificate tra università ed enti. Mentre l’attuale situazione in Italia permette a pochi l’accesso a importanti ricerche”, conclude il Presidente della Commissione Cultura alla Camera.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiunte nuove simulazioni di prova orale da scaricare. Simulatore EDISES per la prova scritta. Solo 150 EURO