Gallo, commissione cultura (M5S): i soldi per gli atenei ci sono

di Giulia Boffa
ipsef

M5S – “Il ministro Carrozzone sul Sole 24 Ore mente”, questa l’affermazione di Luigi Gallo, deputato del MoVimento 5 Stelle, nonché portavoce della commissione Cultura all’indomani delle dichiarazioni
rilasciate dal ministro Carrozza sulla esiguità di fondi stanziati all’istruzione.

M5S – “Il ministro Carrozzone sul Sole 24 Ore mente”, questa l’affermazione di Luigi Gallo, deputato del MoVimento 5 Stelle, nonché portavoce della commissione Cultura all’indomani delle dichiarazioni
rilasciate dal ministro Carrozza sulla esiguità di fondi stanziati all’istruzione.

“I soldi per gli atenei ci sono, ma sono stati dati alle scuole private, all’editoria e all’università private. Il turn-over all’università è una barzelletta per questo governo. La percentuale è stata modificate per ben 3
volte da tre differenti atti del governo; prima aumentata e poi diminuita per ben 2 volte”.

Il MoVimento 5 Stelle sta concentrando i suoi sforzi nella legge di stabilità ad assegnare maggior risorse al fondo di finanziamento ordinario (FFO) degli atenei e al diritto allo studio pur sapendo di trovarsi
l’intera maggioranza contro.

Conclude il deputato Gallo: “Noi, non certamente questo governo, abbiamo come priorità la costruzione di una società della conoscenza che passa attraverso l’istruzione, la ricerca e i laureati che in questi anni si
stanno riducendo contemporaneamente ad un aumento dei costi per gli studenti che stiamo contrastando con una proposta di legge a firma del deputato Vacca in commissione Cultura che vede avversi tutti. Con Letta gli atenei raggiungono il minimo storico dei finanziamenti e il turn-over viene di nuovo ridotto”.
 

Versione stampabile
anief
soloformazione