Galletti: follia se salta decreto scuola per manovre politiche

WhatsApp
Telegram

Comunicato stampa UDC – "Sarebbe una follia per il Paese se il decreto Scuola non venisse convertito per manovre politiche". L’appello lo lancia Gianluca Galletti, sottosegretario all’Istruzione, questa mattina a Bologna per il Consiglio straordinario indetto dalla Provincia per l’avvio dell’anno scolastico.

Comunicato stampa UDC – "Sarebbe una follia per il Paese se il decreto Scuola non venisse convertito per manovre politiche". L’appello lo lancia Gianluca Galletti, sottosegretario all’Istruzione, questa mattina a Bologna per il Consiglio straordinario indetto dalla Provincia per l’avvio dell’anno scolastico.

Nel decreto, ricorda Galletti, "abbiamo messo 400 milioni di euro per migliorare la situazione delle scuole", soprattutto sul fronte del diritto allo studio: ci sono, ad esempio, fondi per l’acquisto dei libri e in aiuto delle famiglie meno abbienti.

"Se non venisse convertito in legge per manovre politiche sarebbe una follia, una grandissima occasione persa per la scuola e per il Paese", insiste il sottosegretario, facendo riferimento alla crisi di Governo che si sta consumando in queste ore. Galletti rivendica poi l’impegno che l’Esecutivo delle larghe intese ha messo sulla scuola.

"Abbiamo segnato un’inversione di tendenza- afferma il sottosegretario- in questi sei mesi abbiamo dato un esempio per chi dovrà governare un domani. Scuola, universita’ e ricerca sono al centro del nostro programma come scelta strategica e industriale per il futuro del Paese".

E aggiunge: "La spending review non tocchera’ piu’ il settore della scuola".

Crisi di Governo e Decreto Istruzione. Carrozza si impegna a varare norme su assunzioni

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro