Galletti: aumentare percorsi alternanza studio – lavoro

di Lalla
ipsef

"Una sempre più stretta relazione tra istruzione e mondo delle imprese è fondamentale per favorire l’inserimento lavorativo dei giovani". Lo ha detto il Sottosegretario all’Istruzione Gian Luca Galletti intervenendo questa mattina a Bologna al convegno ‘Formazione è sviluppo’.

"Una sempre più stretta relazione tra istruzione e mondo delle imprese è fondamentale per favorire l’inserimento lavorativo dei giovani". Lo ha detto il Sottosegretario all’Istruzione Gian Luca Galletti intervenendo questa mattina a Bologna al convegno ‘Formazione è sviluppo’.

"È necessario potenziare l’istruzione tecnico-professionale, allacciare i sistemi di istruzione, formazione e lavoro, aumentare i percorsi di alternanza studio-lavoro a sostegno dell’occupazione".

Galletti ha poi fatto l’esempio del modello tedesco, dove "corsi di formazione professionali nelle scuole procedono di pari passo con i tirocini in azienda".

"È inoltre importante, al fine di offrire maggiori opportunità lavorative ai giovani che intraprendono un percorso formativo, guardare a come in questi anni si è modificato il tessuto produttivo del nostro Paese", ha spiegato il Sottosegretario citando i dati Istat resi noti ieri, dai quali emerge che "nel corso del 2011, tra le circa 295 mila imprese con almeno tre addetti che hanno effettuato nuove assunzioni, la percentuale più alta (31,4%) si registra nell’industria. Motivo per cui – ha concluso il Sottosegretario – istruzione e mondo dell’industria devono poter dialogare in maniera sempre più stringente e proficua".

Versione stampabile
anief anief
soloformazione