Gallera (Lombardia): “La scuola è uno dei vettori di diffusione del virus, servono misure forti per rallentarne la propagazione”

Stampa

“Abbiamo assunto per primi le decisioni” sulla didattica a distanza, “perché la scuola è uno dei vettori di diffusione del virus: servono misure forti per rallentarne la propagazione, che ha messo in crisi il tracciamento e inizia a creare sofferenze nei posti letto dei nostri ospedali”.

Lo dice l’assessore alla sanità della Lombardia Giulio Gallera a margine del question time di oggi dove ha risposto in aula alle domande dei consiglieri regionali.

Riguardo la possibilità di didattica a distanza anche per le scuole medie, Gallera dice: “Aspettiamo il Dpcm, che speriamo il governo voglia condividere con noi, per capire cosa voglia fare riguardo l’indice di diffusione del contagio nella regione. Le nostre misure restrittive sono del 22 ottobre, e tra oggi e giovedì vedremo se sono sufficienti a ridurre la crescita del contagio”. 

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia