Galiano: “Precari presi a schiaffi, sono i migliori docenti che abbiamo. Come mettere Messi e Ronaldo in tribuna senza stipendio”

WhatsApp
Telegram

Il giorno dopo lo sciopero del personale scolastico, è tempo di bilanci. A fine giornata l’adesione provvisoria, con poco più della metà degli istituti conteggiati, è al 15,6% ancora molto lontana, però, dallo sciopero contro la Buona Scuola del 5 maggio 2015 quando scioperò il 64,9% del personale scolastico.

A La Repubblica interviene Enrico Galiano, docente, uno dei prof più seguiti sui social. Galiano ha scioperato: “Ho scioperato soprattutto per i precari, stanno lavorando gratis da tre mesi, alcuni da molto più tempo. I precari della scuola sono i migliori insegnanti che abbiamo, sono giovani, quando arrivano portano sempre una ventata di aria fresca. E questo è un lavoro che richiede una grande dose di motivazione, per farlo bene bisogna sapersi innovare. Come vengono trattati? In questo momento sono presi a schiaffi. Lo trovo inaccettabile. È come se uno avesse Messi e Ronaldo e li tenesse in tribuna senza stipendio”.

Sindacati in piazza: semplificare percorso docenti precari, 350 euro di aumento contrattuale. Le reazioni della politica. Tutte le nostre INTERVISTE

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro