GaE Infanzia, Miur: potenziamento dal 2018/19, per piano immissioni in ruolo si attende Plenaria CdS

WhatsApp
Telegram

L’onorevole Sgambato (PD) ha presentato un’interrogazione sulle GaE infanzia, chiedendo notizie in merito all’organico di potenziamento destinato a tale settore di istruzione e a un eventuale piano pluriennale di immissioni in ruolo. 

Come comunicato dalla stessa Sgambato, il Miur ha risposto alla la sua interrogazione.

Nella risposta si ricorda che il decreto n. 65/2017, che ha introdotto il sistema integrato di educazione ed istruzione per i bambini da 0 a 6 anni, prevede l’introduzione dell’organico di potenziamento anche nella scuola dell’infanzia, tramite l’attribuzione di una quota parte delle risorse professionali definite dalla tabella 1, allegata alla legge 13 luglio 2015 n. 107, relativa all’organico di potenziamento.

L’introduzione del potenziamento anche nella scuola dell’infanzia, leggiamo nella risposta del Miur, avverrà a partire dall’a.s. 2018/19, in quanto i tempi di approvazione del decreto non hanno permesso di procedere già dal prossimo anno scolastico.

Sarà sui nuovi posti di potenziamento che avverranno trasferimenti e immissioni in ruolo per i docenti dell’infanzia.

Quanto all’eventuale piano di immissioni in ruolo, il Miur risponde che si è in attesa dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, che si esprimerà sul diritto o meno dei diplomati magistrale all’inserimento in GaE, per rispondere alle aspettative di assunzioni di questa categoria di docenti.

Le immissioni in ruolo, conclude il Ministero, si renderanno maggiormente necessarie per l’attuazione per attuare e potenziare il suddetto Sistema Integrato.

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff