GaE Infanzia, 50.000 i docenti inseriti. Quanto tempo per svuotarle?

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Fino al 16 maggio ore 14 è possibile aggiornare le Graduatorie ad esaurimento per il triennio 2019/22. Il numero maggiore di aspiranti è inserito nella scuola di infanzia. 

Consistenza aspiranti in graduatoria

26.295 sono i docenti ancora inseriti a pieno titolo, tra III e IV fascia. Il  dato è stato comunicato dal Ministero con una apposita applicazione.

Ci sono province con graduatorie vuote, ma di contro ci sono province come Roma con 4.080 aspiranti, Palermo 1212, Napoli 2210, Catania 1277.

A questi, ad oggi, vanno aggiunti i docenti inseriti in graduatoria con riserva. 

In questo caso il Miur non ha fornito dati aggregati, ma bisogna rilevare che i docenti sono inseriti in tutte le province, con una consistenza numerica media tra i 100 e i 200, con punte di 1726 a Napoli, 775 Palermo, 1404 Roma, 893 Torino.

Quanto tempo per svuotare le graduatorie

La situazione è abbastanza complessa.

Per le assunzioni a tempo indeterminato, nell’a.s. 2018/19 alla scuola dell’Infanzia sono stati assegnati 3.845 posti su un totale di 57.322.

Se verrà mantenuta questa media, i tempi saranno molto lunghi. Molto dipenderà dall’esito dell’attesa decisione della Corte di Cassazione sull’inserimento dei diplomati magistrale in GaE, nonché dalle procedure concorsuali.

Le assunzioni vanno suddivise al 50% tra GaE e concorso.

In alcune regioni le graduatorie di merito del concorso 2016 sono ancora piene, adesso si aggiungeranno quelle del concorso straordinario indetto con DDG n 1456 del 7 novembre 2018 e successivamente quelle del concorso ordinario il cui bando sarà pubblicato a breve.

Come avverranno le assunzioni

Le immissioni avverranno per il 50% dalle GaE e per il 50% dalle graduatorie dei concorsi.

Per i concorsi:

a) con priorità da graduatoria di merito 2016 (limitatamente a coloro che hanno raggiunto il punteggio minimo previsto dal bando, sino al termine di validità delle graduatorie medesime, fermo restando il diritto all’immissione in ruolo per i vincitori del concorso);

b) 25% da graduatoria di merito concorso straordinario DDG n. 1456 del 7 novembre 2018

c) 25% graduatoria di merito concorso ordinario (ossia quello che si svolgerà).

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione