Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

Futuro, giovani e competenze, “disegnare il futuro”: scarica una Unità di Apprendimento

Stampa

La Giornata mondiale delle competenze della gioventù di quest’anno si svolgerà di nuovo in un contesto difficile, nel mezzo della pandemia di COVID-19 e con i sistemi di istruzione e formazione che devono ancora tornare alle condizioni pre-crisi. Mira a celebrare la resilienza e la creatività dei giovani durante la crisi e focalizzare l’attenzione su come i sistemi di istruzione e formazione tecnica e professionale (TVET) si sono adattati alla pandemia, partecipare alla ripresa e immaginare le priorità che dovrebbero adottare per il post-COVID -19 mondo.

Dotare i giovani di competenze per l’occupazione, il lavoro dignitoso e l’imprenditorialità

La Giornata mondiale delle competenze giovanili, celebrata ogni anno il 15 luglio, si concentra sull’importanza strategica di dotare i giovani di competenze per l’occupazione, il lavoro dignitoso e l’imprenditorialità.

Nel 2021, la Giornata Mondiale delle Competenze Giovanili si svolgerà di nuovo in un contesto impegnativo.

L’Istruzione, la formazione e i giovani

La pandemia di COVID-19 continua, raggiungendo una scala che improbabilmente si sarebbe potuta prevedere un anno fa. Nel tempo in cui le vaccinazioni offrono la speranza di riportare la situazione sotto controllo in diversi paesi ad alto reddito, i principali paesi emergenti stanno affrontando gravi epidemie che travolgono le loro infrastrutture sanitarie.

I sistemi di istruzione e formazione devono ancora tornare alle condizioni pre-pandemia. Moltissimi giovani italiani, e non solo loro, purtroppo, riferiscono e chiedono a gran voce che la formazione ritorni nelle aule, nelle sue forme tradizionali. La formazione a distanza è diventata, in questi ultimi 18 mesi, purtroppo, è diventata il modo più comune di impartire competenze, con notevoli difficoltà riguardanti, tra l’altro, l’adattamento dei curricula, la preparazione di tirocinanti e formatori, connettività, o processi di valutazione e certificazione.

La recessione oltre la crisi dell’istruzione

La pandemia e i blocchi hanno anche portato a una recessione senza precedenti. Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) stima che l’economia mondiale si sia contratta del 3,3 per cento nel 2020 e avverte che la ripresa prevista nel 2021 – con un tasso di crescita del 6,0 – rimane molto incerta. L’ILO rileva che l’8,8 per cento delle ore lavorative è stato perso nel 2020, equivalente a 255 milioni di posti di lavoro a tempo pieno. La Banca mondiale sottolinea che la continua tendenza alla riduzione della povertà osservata da oltre due decenni si è invertita: invece di diminuire di 31 milioni nel 2020, come previsto prima della pandemia, il numero di persone che vivono in condizioni di estrema povertà è aumentato di 93 milioni.

Obiettivi della Giornata mondiale delle competenze della gioventù 2021

La Giornata mondiale delle competenze della gioventù 2021 celebra la resilienza e la creatività dei giovani durante la crisi. I partecipanti fanno il punto su come i sistemi dell’istruzione, della formazione e del mondo del lavoro si siano adattati alla pandemia e alla recessione; valutano come tali sistemi possono partecipare alla ripresa e immagineranno le priorità che dovrebbero adottare per un mondo post-COVID-19. Oggi, più di prima, sono necessarie competenze nuove, all’altezza della sfida storica che stiamo vivendo gi e che saranno necessarie in futuro, e bisogna aumentare lo sviluppo delle competenze dei giovani.

Gli obiettivi della Giornata Mondiale delle Competenze Giovanili 2021 sono quindi:

  • Valutare la situazione dei giovani per quanto riguarda le competenze e il lavoro durante e dopo la pandemia di COVID-19; imparare come hanno vissuto la crisi; evidenziare storie di successo di innovazione e resilienza giovanile;
  • Dibattito sulle prospettive di sviluppo delle competenze e del mondo del lavoro con la ripresa delle economie, sull’efficacia dei piani nazionali di rilancio e sul sostegno dei partner per lo sviluppo;
  • Riflettere su come le parti interessate possono collaborare per aumentare lo sviluppo delle competenze e aiutare a conciliare la necessità a breve termine di una ripresa economica con l’urgente necessità di accelerare la transizione verso lo sviluppo sostenibile.

Il quadro globale sulle competenze fondamentali per la vita e il lavoro nel 21° secolo

Inoltre, sarà lanciato il quadro globale sulle competenze fondamentali per la vita e il lavoro nel 21° secolo.

Questo nuovo quadro globale riflette le trasformazioni in atto e le opportunità emergenti nel mondo del lavoro. Questa pubblicazione contribuisce agli sforzi dell’ILO nel promuovere lo sviluppo personale e professionale per tutti, attraverso l’apprendimento permanente.

UdA su “Disegnare il futuro”

Pensare ad un’UdA che tenga insieme queste complessità non è tanto facile. Ve ne proponiamo una davvero molto intrigante, ben strutturata e in grado di rispondere alle molteplici domande connesse proprio a questa giornata. Titolo dell’Uda “Disegnare il futuro”, realizzata dalla “Rete 2 disegnare il futuro” – IC Sommacampagna, IC S. Martino B.A., IC 08 Centro Storico, IC 11 Borgo Roma Ovest e IC 12 Golosine.

“Disegnare il Futuro” nasce in una rete di Scuole Veronese primarie e secondarie PG, con la finalità generale di prevenire precocemente la dispersione scolastica e avviare gli alunni alla consapevolezza delle loro attitudini/disposizioni, con azioni di orientamento remoto e in prospettiva sul “futuro”.

PROGETTO SINTETICO DISEGNARE IL FUTURO

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur