Concorso straordinario e ordinario, al dottorato di ricerca almeno il 20% del punteggio dei titoli

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’On. Fusacchia (Gruppo Misto) ha pubblicato un post su FB sul Decreto scuola e il titolo di Dottorato di Ricerca. In particolare è stato approvato un emendamento per la valorizzazione del più alto titolo di studio in Italia.

Chi fa un dottorato di ricerca ha un titolo e un merito che vanno riconosciuti. Per questo ho proposto, assieme ai colleghi Nicola Fratoianni e Alessandro Melicchio, di riconoscere un punteggio nella valutazione dei titoli a chi, partecipando ad un concorso per diventare docente di scuola, sia in possesso di un dottorato di ricerca.

Lo abbiamo appena votato in Aula, ed è stato APPROVATO!
Votando contro, le opposizioni hanno appena perso una buona occasione!

Nello specifico, almeno il 20% del punteggio dato ai titoli dovrà essere riservato al dottorato.
Un primo passo, e certamente dovremo farne altri. Ma oggi fissiamo per legge un principio importante. Dando un messaggio chiaro e forte a chi studia, si impegna, fa ricerca e consegue un dottorato.

Mi piacerebbe che tanti dei nostri dottori di ricerca scegliessero la scuola, non come ripiego ma per passione. Con questo emendamento incoraggiamo questa passione e valorizziamo il merito di tante/i giovani.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione