Fusacchia: andiamoci piano con l’accusare le scuole di essere causa di ripartenza dei contagi

Stampa

«Dati raccolti a livello globale suggeriscono sempre di più che le scuole non sono “hot spot” per i contagi…»

«…la ricerca mostra anche che i bambini più grandi hanno più probabilità di trasmettere il virus dei bambini più piccoli.»
Non c’è nessuna certezza su tutto quello che ci sta succedendo, ma il pezzo da cui ho estratto queste due frasi (e che riporto qui sotto) è stato pubblicato su Nature, una delle riviste scientifiche più importanti al mondo.
Quindi diciamo che sarebbe bene almeno andarci piano sull’accusare le scuole di essere la causa della ripartenza dei contagi, così come sulla voglia crescente di richiuderle tutte, subito e senza fare differenziazioni.
Come mi è stato suggerito da chi mi ha segnalato l’articolo, “sulla questione dei contagi nelle scuole rischiamo il più grosso errore di attribuzione nel rapporto causa-effetto della storia della scienza!”.
Io ci aggiungo solo che se sulle scuole sbagliano mossa rischiamo di cappottarci a lungo, di fare danni permanenti.
Evitiamo ogni scorciatoia.

E’ cil contenuto di un posto su FB dell’On. Alessandro Fusacchia.

Covid-19, studio su Nature: “Scuole non sono hotspot di casi, ci sono pochi focolai”

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!