Furlan (Cisl): pensione garanzia per giovani, anno contributi per figli donne lavoratrici, gravosità per ogni lavoro

di redazione

item-thumbnail

Annamaria Furlan, segretaria generale della Cisl, a margine di un convegno sulle infrastrutture organizzato a Firenze ha parlato dell’incontro sulle pensioni con il governo il 27 gennaio.

Mi auguro che finalmente ci sia un confronto che parta da dati di fatto, e soprattutto dai bisogni del nostro Paese e del bisogno di lavoro
delle donne e degli uomini” ha affermato Furlan.

Spero si riesca a costruire una pensione di garanzia per i nostri giovani che, di precariato in precariato, iniziano davvero ad avere prospettiva di essere futuri anziani poveri  e noi questo non lo accettiamo  – ha aggiunto la segretaria della Cisl -; di riconoscere un anno di contributi per figlio per le donne lavoratrici, perché la maternità è un bene sociale, complessivo di una comunità, non solo individuale; creare in modo strutturale l’Ape sociale, individuando la gravosità per ogni professione, creando condizioni di separazione tra assistenza e previdenza, e poi, finalmente, aumentando le pensioni dei nostri anziani, da anni bloccate“.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione