Fuori i bari dalle graduatorie!

di Lalla
ipsef

Libero Tassella – Alla luce delle recenti indagini sulle Graduatorie ad Esaurimento, dalle quali è emersa la truffa organizzata da alcuni precari per ottenere l’incarico, l’Associazione Professione Insegnanti

CHIEDE  

Che le indagini già avviate, e ancora in corso,  a Napoli e Catania, vengano effettuate a tappeto su tutto il territorio nazionale e, laddove si rilevi il dolo, venga dato un segnale forte fino alla esclusione dalle Graduatorie e all’ interdizione dall’ esercizio della professione.

Libero Tassella – Alla luce delle recenti indagini sulle Graduatorie ad Esaurimento, dalle quali è emersa la truffa organizzata da alcuni precari per ottenere l’incarico, l’Associazione Professione Insegnanti

CHIEDE  

Che le indagini già avviate, e ancora in corso,  a Napoli e Catania, vengano effettuate a tappeto su tutto il territorio nazionale e, laddove si rilevi il dolo, venga dato un segnale forte fino alla esclusione dalle Graduatorie e all’ interdizione dall’ esercizio della professione.

La professione dell’ insegnante è particolarmente importante perché la materia prima è un “materiale” prezioso: quello umano nelle sue funzioni e caratteristiche peculiari e più alte.

L’ insegnante è corresponsabile dell’ onestà, della serietà, in sintesi, del futuro della Nazione.

L’ insegnante non può, così come un genitore, essere disonesto ed insegnare l’ onestà.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione