Freddo e gelo in aula: bimbi seguono le lezioni in condizioni disagevoli. Polemica tra i genitori e il Comune

WhatsApp
Telegram

Divampa la polemica in una scuola del Torinese dopo che i riscaldamenti che dovrebbero essere attivi risultano rotti.

I genitori sono inferociti contro l’amministrazione comunale che non provvede a riparare il danno. Per il momento i bimbi, che frequentano la scuola primaria, sono al freddo e al gelo: 14 gradi non sarebbe, per legge, una temperatura idonea per seguire le lezioni in aula.

“Ma le priorità di questo comune quali sono? – aggiunge la mamma – la scuola non ha la mensa, non ha la palestra e ora nemmeno il riscaldamento. Non so, magari per fine anno lasciamoli anche senza acqua così non possono lavarsi neanche le mani e andare in bagno”.

Il sindaco conferma la situazione: “È vero purtroppo, ma già a dicembre riusciremo a far ripartire i lavori”.

WhatsApp
Telegram

TFA SOSTEGNO VIII CICLO: Scegli il corso di preparazione di Eurosofia a cura del Prof. Ciracì e dell’Avv. Walter Miceli che prepara a tutte le prove