Fratoianni (Leu): se si può riaprire qualcosa si cominci dalle scuole, ne va della credibilità del Paese

Stampa

“Hanno ragione il coordinatore del Cts Miozzo e il presidente dell’associazione presidi: la riapertura delle scuole nella massima sicurezza deve essere la priorità della politica e delle Istituzioni. Non possiamo continuare a contare i danni incalcolabili per il futuro di ragazzi e ragazze del nostro Paese.”

Lo afferma il portavoce nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni.

“E sarebbe inaccettabile rivedere il teatrino visto nei mesi scorsi – prosegue l’esponente di Leu, vicepresidente della Commissione Cultura di Montecitorio – se le scuole non sono fonti di diffusione del contagio allora si lavori subito – ministri, presidenti di regioni e sindaci – per trovare soluzioni ottimali per i trasporti, non se ne parli solo il giorno prima della riapertura degli istituti scolastici.

“E soprattutto, se si può riaprire qualcosa, – conclude Fratoianni – si cominci dalle scuole. Ne va della credibilità del nostro Paese e delle sue Istituzioni”.

Stampa

Come fare educazione civica Digitale: dagli ambienti digitali alle fake news, dal Sexting alla netiquette. Corso con iscrizione e fruizione gratuite