Fratoianni contro Draghi: “Aumentare le spese militari? Con la stessa cifra, 13 miliardi, assume 200mila insegnanti, 100mila infermieri e 15 mila medici”

WhatsApp
Telegram

Il segretario di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, si scaglia contro la decisione del governo di aumentare la spesa militare.

Su Twitter, l’esponente politico rilancia un’infografica dai toni eloquenti: “Aumentare le spese militari? Con la stessa cifra, 13 miliardi, assume 200mila insegnanti, 100mila infermieri e 15 mila medici”.

Nelle scorse ore, il premier era stato chiaro sull’argomento: “La Nato chiede aumento della spesa militare fino al 2% del Pil? Osserveremo l’impegno, come tutti gli altri governi occidentali”.

Anche il Papa si è espresso sulla vicenda esternando la sua contrarietà: “Io mi sono vergognato quando ho letto che un gruppo di Stati si sono compromessi a spendere il 2 per cento del Pil per l’acquisto di armi come risposta a questo che sta accadendo, pazzi!”

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur