Frate (M5S): stabilizzazione IRC, non ci sono finanziamenti

Stampa

“Sugli insegnanti di religione la questione è molto complessa:

da una parte non hanno la classe di concorso specifica, e quindi non sono investiti dalle stesse procedure di reclutamento come gli altri lavoratori precari della scuola; dall’altra le risorse non sono mai abbastanza. Come al solito la coperta è troppo corta.

Io ed alcuni colleghi abbiamo firmato e sostenuto in commissione, in prima battuta, l’emendamento Lepri sul reclutamento straordinario degli insegnanti di religione, perché molto simile alla proposta di legge 1606 Frate – Angiola.

Certo, la proposta di Toccafondi, che ho votato in commissione, permette di sdoganare il problema, ma questo evidentemente non basta.

Le disparità di trattamento con gli altri docenti sono troppo evidenti. Purtroppo spendiamo motlo per la selezione in entrata e molto poco per la valutazione, con il risultato che non solo le risorse sono carenti, ma vengono per giunta sprecate lasciando tanti lavoratori precari senza alcuna stabilità.

Mi auguro che questi temi possano essere affrontati dalla maggioranza.”

Lo ha scritto Flora Frate (M5S) in un comunicato.

Stampa

Personale all’estero: certificazione Inglese B2 e corso on-line Intercultura con CFIScuola!