Frate (M5S): Nuovi laureati per la PA, ma non dimentichiamo quelli vecchi

WhatsApp
Telegram

 Flora Frate del M5S ha annunciato un’interrogazione parlamentare sull’istituzione di una laurea ad hoc per lavorare nella PA.

Il Ministro Buongiorno ha annunciato l’istituzione di un corso di laurea ad hoc finalizzato all’accesso immediato alla Pubblica Amministrazione. A giugno il ddl. Se l’obiettivo è quello di svecchiare la macchina amministrativa, anche al netto di Quota 100, non posso che essere d’accordo.

Occorre, tuttavia, chiarezza ed attenzione. Nella prospettiva di inserire i futuri laureati nella P.A. non possiamo trascurare gli attuali laureati che, anche a causa di un sistema universitario incoerente e senza adeguati sbocchi, vivono da anni il dramma della precarietà e della disoccupazione.

Penso ai laureati in scienze politiche e della pubblica amministrazione, che hanno già un profilo di elevata spendibilità e competenza, e ai i laureati in sociologia, oggigiorno equiparati agli amministrativi, e che vedono quale unico sbocco lavorativo la Pubblica Amministrazione.

Oggi più che mai è indispensabile un patto generazionale, di lavoro e di sviluppo. Per costruire le politiche del futuro dobbiamo iniziare dall’attualità. A breve presenterò una mia interrogazione al Ministro Buongiorno.

 

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito