Frassinetti (FdI): “Il 20 ottobre diventi giornata dedicata ai bambini vittime della guerra”

WhatsApp
Telegram

Il 20 ottobre 1944 segna una pagina buia nella storia italiana: il bombardamento americano sulla scuola di Gorla, che causò la morte di 184 bambini. Quest’anno, nel 79esimo anniversario di quel tragico evento, si è svolta una cerimonia di commemorazione a Milano, precisamente nella chiesa del quartiere di Gorla.

Paola Frassinetti, Sottosegretario all’Istruzione ed al Merito, ha rappresentato il Governo in questa solenne occasione, alla presenza di autorità civili, militari e religiose, e di diverse associazioni.

Il Sottosegretario ha espresso come, in luce delle attuali tragiche notizie dal Medio Oriente, riguardanti minori vittime di azioni crudeli, la memoria di questa tragedia risulti ancora più toccante. Frassinetti ha sottolineato l’importanza di raccontare la verità dei fatti, evidenziando come la strage avrebbe potuto essere evitata se le bombe fossero state scaricate in mare o in campagna, lontano dai centri abitati.

La proposta avanzata di Frassinetti è quella di designare il 20 ottobre come giornata di riflessione nelle scuole, per commemorare i piccoli martiri di Gorla e tutti i bambini vittime di ogni guerra. Questa iniziativa mira a instillare nei giovani la consapevolezza delle conseguenze devastanti della guerra e l’importanza della pace.

Il bombardamento di Gorla non è solo un ricordo storico, ma un monito per le future generazioni. L’iniziativa proposta potrebbe fornire agli studenti una preziosa lezione di storia e umanità, contribuendo a formare cittadini più consapevoli e compassionevoli. In un’epoca in cui le notizie di violenze belliche continuano a raggiungerci, riflettere sul passato può rappresentare un passo importante verso la costruzione di un futuro di pace

WhatsApp
Telegram

La Dirigenza scolastica, inizio anno scolastico: la guida operativa con tutte le novità 2024/25 con circolari e documenti pronti all’uso