Obbligo scuola a 3 anni, favorisce apprendimento bambini

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Novità sul fronte scolastico in Francia. L’età dell’obbligo scolastico per i bambini dei cugini d’oltralpe potrebbe partire dai 3 anni. 

Lo ha annunciato il ministro dell’Istruzione francese, Jean-Michel Blanquer, intervistato venerdì scorso dall’emittente BFMTV e RMC.7

La nuova riforma dovrebbe entrare in vigore già dal 2019. La misura, come spiega anche il sito TgCom, prevede anche una maggiore autonomia per le scuole, la possibilità per istituti privati di finanziare alcune sezioni internazionali e, infine, la presenza in ogni istituto di un organo di valutazione dei risultati dell’insegnamento.

La riforma trova la sua motivazione dal fatto che, secondo gli studiosi, il cervello degli infanti è molto più elastico e nella fascia di età prima dei sei anni si sviluppa l’apprendimento del linguaggio. Oltretutto, l’anticipo dell’obbligo scolastico potrebbe favorire i bambini che vivono in condizioni più disagiate, dove il francese potrebbe essere parlato in maniera scorretta.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione