Franceschini “storia dell’arte tornerà a scuola, Giotto come Dante”. Piano di 8.100 assunzioni

Stampa

Il Ministro per i beni culturali, Franceschini, torna a parlare di Storia dell'Arte augurandosi che si insegni anche ai professionali.

Il Ministro per i beni culturali, Franceschini, torna a parlare di Storia dell'Arte augurandosi che si insegni anche ai professionali.

"Studiare Giotto – afferma il Ministro – è come studiare Dante" ed anticipa che la Storia dell'Arte sarà oggetto di discussione in uno dei prossimi Consigli dei Ministri.

Non si tratta di una novità, dato che il potenziamento di questa materia è già nei piani della riforma del Governo con l'assunzione di 8.100 nuovi docenti.

"Ci auguriamo – ha concluso – che ritorni l’arte al Ginnasio, nel biennio del Classico, da cui era stata tolta dalla riforma Gelmini con l’abolizione della sperimentazione". Augurio che si estende anche ai professionali.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur