Francesca Puglisi: più cattedre all’Emilia Romagna. Si favoriscono regioni con meno alunni

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Questa la proposta della responsabile scuola del Partito Democratico per far fronte alla carenza di docenti della sua regione di provenienza.

Lo ha scritto su FaceBook, condividendo le preoccupazioni del “Presidente Stefano Bonaccini e dei sindacati sulla ripartizione degli organici per l’avvio del prossimo anno scolastico.”

“Nella nostra regione – ha scritto – la popolazione scolastica continua a crescere e ci saranno circa 6500 studentesse e studenti in più. Il rapporto insegnanti / studenti e’ circa 1 a 10. Abbiamo bisogno dunque di almeno 300 insegnanti in più di quelli che ci sono stati assegnati in organico di diritto. Non ci sono stati tagli da parte del governo, ma 15.000 assunzioni in più. Ma non si possono continuare a favorire nella ripartizione delle risorse umane, – conclude – regioni che hanno una contrazione della popolazione scolastica , penalizzando la scuola dell’Emilia-Romagna”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione