Foto di classe ai tempi del Coronavirus: beneficenza agli ospedali di 1 euro per ogni foto

di Patrizia Del Pidio

item-thumbnail

La foto di classe cambia veste e diventa un modo per fare beneficenza: 1 euro donato agli ospedali locali per ogni foto acquistata.

Chi non ricorda il rito della foto di classe in ogni anno di scuola? Un rito che serviva e serve ad immortalare l’anno scolastico in questione si trasforma ai tempi del coronavirus in un modo per fare beneficenza. Vediamo, nel dettaglio l’idea pensata dalla nostra generazione Z per aiutare gli ospedali.

La foto di classe quest’anno si adatta al particolare momento che stiamo vivendo e i giovani studenti pensano di sfruttarla per aiutare gli ospedali locali.

L’idea nasce da una PMI innovativa di Bergamo, laMade For Schoole che ha sviluppato una piattaforma digitale che vada incontro alle esigenze degli studenti e delle scuole donando, al contempo, 1 euro agli ospedali locali per ogni foto acquistata.

Ad oggi già 180mila studenti di tutta Italia hanno richiesto il loro ClassBook. Il progetto coinvolge 3921 classi in 88 scuole italiane. Nei primi 15 giorni di maggio gli accessi alla piattaforma hanno superato i 500mila e solo nell’ultima settimana sono stati oltre 100mila.

Una classifica delle regioni che hanno chiesto il maggior numero di album fotografici di classe? Presto detto:  Piemonte, Lombardia e Veneto, ovvero quelle maggiormente colpite da quarantena ed isolamento a causa del coronavirus.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione