Diplomati magistrale hanno l’appoggio di Forza Italia: soluzione già a partire dall’a.s. 2018/19

di Elisabetta Tonni
ipsef

item-thumbnail

Un intervento immediato del Governo e in particolar modo del Ministro dell’Istruzione.

E’ quanto chiesto a gran voce dai senatori di Forza Italia, Anna Maria Bernini in testa, per mettere mano alla situazione dei diplomati magistrali.

Il ministro dell’Istruzione e il governo tutto – spiegano i Senatori – pongano riparo alla recente sentenza del Consiglio di Stato che, di fatto, getta sul lastrico 55 mila insegnanti precari in possesso del solo diploma conseguito prima dell’anno scolastico 2001/2002“.

Come già scritto da Orizzonte Scuola, la protesta nasce dal fatto che la sentenza 11/2017 del Consiglio di Stato non consente ai maestri in possesso del solo diploma conseguito entro l’a.s. 2001/02, sebbene abilitante, di accedere alle Graduatorie ad esaurimento per ottenere la cattedra a tempo indeterminato.

Siamo di fronte ad un vero e proprio paradosso – aggiunge la senatrice Bernini – che penalizza in modo implacabile migliaia di docenti non in possesso della laurea, come previsto da una legge del 1990 e da un successivo decreto ministeriale del marzo 1997. Decreto che, in effetti, prevedeva un regime transitorio per il passaggio al sistema di formazione universitaria degli insegnanti della scuola materna e elementare. Regime, che ora viene reso inattuabile dalla citata sentenza del Consiglio di Stato“.

Secondo più opinioni, a occuparsi della faccenda potrebbe essere la Commissione speciale Parlamentare in attesa che si sciolga il nodo politico per la formazione del nuovo Governo nel pieno delle sue funzioni.

Con un’interrogazione parlamentare – chiosa Bernini – ho chiesto al ministro Valeria Fedeli e al governo nella sua collegialità, insieme con i colleghi Giacomo Caliendo, Andrea Causin e Giuseppe Mangialavori, di trovare una soluzione all’annosa e grave questione con un provvedimento d’urgenza che produca effetti, in favore degli insegnanti diplomati, sin dal prossimo anno scolastico 2018/2019 e ciò anche a tutela della continuità didattica“.

Malan (FI) presenta un Ddl per risolvere la questione dei diplomati magistrali

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione