Forza Italia Firenze: scuola italiana non sta garantendo continuità insegnamento

Dichiarazioni di Jacopo Cellai, Lorenzo Somigli, Davide Bisconti e Albisani.

“La scuola italiana non si è dimostrata pronta nel rispondere all’emergenza e nell’assicurare la continuità nell’apprendimento agli studenti – dichiarano Jacopo Cellai, Coordinatore di Forza Italia Firenze e capogruppo a Palazzo Vecchio, Lorenzo Somigli, responsabile comunicazione, Davide Bisconti, responsabile enti locali, Francesco Albisani, membro della Consulta Provinciale degli Studenti – C’è ancora troppa incertezza sull’anno scolastico in corso: gli studenti non hanno informazioni sulla valutazione finale e nemmeno sull’esame di Stato, qualora si decida di farlo.

Per non parlare delle prove INVALSI previste in origine il 3 aprile ma chiaramente destinate a slittare. Oltre a questo, in previsione di future emergenze – aggiungono gli esponenti azzurri – visto che gli esperti ci mettono in guardia sia su nuove epidemie sia su possibili nuovi focolai di questa, la scuola deve fare un passo avanti nella digitalizzazione. Non è pensabile che il nostro sistema non sia ancora in grado di mettere a disposizione in tempi rapidi piattaforme di e-learning per garantire agli studenti di studiare ma anche di sostenere gli esami. Ci preme inoltre – concludono Cellai, Somigli, Bisconti e Albisani – conoscere se il Governo ha intenzione di tutelare anche il personale ATA che in questo momento è esposto a rischi inutili essendo chiuse le scuole. Non è meglio che anche loro restino a casa?”.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia