Forza Italia: 2,4 milioni di banchi e gli studenti a casa. Non era forse meglio investire i 500mln per i trasporti?

Stampa

“La ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina gioisce per l’arrivo dei banchi a rotelle. Bene. 2,4 milioni di banchi a rotelle, qualcuno dice costati oltre 500 milioni di euro, sono arrivati.

Il paradosso, però, è che i banchi sono in classe e gli studenti a casa. Non era meglio investire questi soldi per il trasporto pubblico? Per raddoppiare le corse coinvolgendo i pullman  privati? Per far sì che, come in tutta Europa, i nostri ragazzi stessero in classe anziché tutto il giorno davanti ad uno schermo?”.
Così il deputato di Forza Italia, Sestino Giacomoni, membro del coordinamento di presidenza del partito azzurro.

“Ad oggi però, effettivamente, possiamo organizzare una gara tra monopattini e banchi a rotelle e vedere chi la spunta. Poveri noi, povera Italia. Finisce la favola dei ricordi con cui siamo cresciuti: il mio compagno di banco. Una cosa è certa, le scuole italiane non hanno bisogno dell’euforica Azzolina ma necessitano di ammodernamento, devono essere strutture più sicure, più efficienti e soprattutto cablate. Ecco, qui andavano fatti gli investimenti”, conclude.

Ma la ministra dell’istruzione l’investimento fatto negli arredi scolastici. “I banchi singoli permettono un maggior distanziamento. I banchi a rotelle sono un investimento per il futuro, sono patrimonio per le future generazioni”, ha detto oggi a L’Aria di domenica su La7 la ministra Azzolina.

Stampa

Tfa sostegno VI ciclo: cosa studiare? Parliamone con gli esperti il 29 luglio