Formazione terziaria gratuita per trovare lavoro nell’Economia verde: i corsi ITS della Fondazione Green

di redazione

item-thumbnail

Spesso, a conclusione del proprio percorso di studi terziario, ci si ritrova ad avere grande difficoltà di ingresso nel mercato del lavoro. Molti corsi di laurea universitari, infatti, in gran parte appartenenti all’area umanistica, non garantiscono alti tassi di occupazione in uscita, portando i laureati a ritardare la propria entrata attiva nel mondo professionale.

Ma l’Università non è l’unica strada per coloro che vogliano continuare a livello terziario la propria formazione. Esistono infatti anche gli ITS, Istituti Tecnici Superiori, ovvero percorsi di formazione professionale terziaria che portano a conseguire un titolo di studi dello stesso livello della laurea.

Gli ITS, pensati per accorciare il tempo di ingresso nel mercato del lavoro e per venire incontro ai fabbisogni professionali delle imprese in un dato territorio, sono ancora poco conosciuti in Italia, anche se garantiscono un elevato tasso di ingresso nel mercato del lavoro: si pensi che a 1 anno dal conseguimento del titolo, lavora l’82,5% di coloro che escono da un ITS, con picchi che superano il 90% in alcune zone del Nord Italia.

Gli ITS, infatti, intercettano le evoluzioni del mercato del lavoro, anticipandone talvolta anche le tendenze. È il caso dei percorsi che vogliamo presentare oggi, che nascono per formare professionisti della Green economy, settore che, come noto, nel prossimo futuro genererà un elevatissimo numero di posti di lavoro (secondo Censis e Confcooperative: ben mezzo milione da qui al 2023, e soltanto in Italia).

I percorsi ITS in questione sono organizzati dalla Fondazione Green e, avvalendosi del supporto del Fondo Sociale Europeo, dell’Unione Europea e della regione Lombardia, sono totalmente gratuiti per chi decida di frequentarli.

Sono aperti a diplomati di qualsiasi istituto di scuola superiore, senza restrizioni di indirizzo. Partiranno a novembre e avranno durata biennale, per 1.000 ore di formazione ogni anno (550 di aula e 450 di stage). Questi, in particolare, i titoli dei corsi e i profili da essi formati:

  • abbrica intelligente e industria 4.0 – per Tecnici dell’efficienza energetica, dell’edilizia sostenibile, dell’economia circolare e dell’industria 4.0.
  • Ambienti di vita smart e green – per Professionisti che possano progettare e applicare tecnologie, materiali e impianti per l’efficienza energetica in edifici quali scuole, fabbriche, uffici, condomini etc.
  • Heating & cooling expert – per Tecnici che siano in grado di operare (anche da coordinatori) nelle fasi di installazione e manutenzione degli impianti di refrigerazione e climatizzazione civile e industriale.

Maggiori informazioni su iscrizioni, programmi e altro, sono disponibili qui.

Versione stampabile
Argomenti: