Formazione professionale. In Lombardia attive 22 filiere professionalizzanti per i tecnici del futuro

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Da noi il sistema duale e’ gia’ una realta’. Vogliamo essere uno dei Motori d’Europa non solo per fatturato e pil, ma anche per la formazione”.

Cosi’ l’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia intervenuta al convegno ‘Formazione professionale e percorsi duali: valore, evoluzione e crescita di un sistema’.

“Abbiamo preparato il sistema della filiera professionalizzante- ha spiegato l’assessore regionale – e con una modifica proposta alla legge della ‘Buona scuola’, recepita come emendamento, il quinto anno dell’istruzione secondaria superiore potra’ essere svolto negli Ifts (Istituti di formazione tecnica superiore): quindi un’altra istruzione in Lombardia e’ possibile senza seguire il tradizionale percorso statale”.

“Da noi – ha continuato l’assessore – e’ possibile studiare fino a 16 anni e, dal terzo anno, andare avanti fino a diventare super tecnici del futuro studiando nella formazione professionale e anche lavorando”.

“Sosteniamo questo modello – ha concluso l’assessore – con 13 milioni di euro per l’ultimo bando Ifts e Its (Istituti tecnici superiori) e mettiamo a disposizione dei nostri studenti 48 percorsi Ifts (quinto anno) e 54 percorsi Its (sesto e settimo anno). Sono 22 le filiere professionalizzanti gia’ attive”.

Versione stampabile
anief
soloformazione