Formazione prescolare, OCSE: pagare di più gli insegnanti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Secondo i dati forniti dall’OCSE, il 90% dei bambini di quattro anni e il 70% dei bambini frequenti percorsi scolastici prescolari.

Una tendenza che in aumento, dato che nel 2014 i bambini che partecipavano a formazione prescolare erano un terzo.

Si tratta di un servizio che porta a notevoli benefici per le mamme che possono più facilmente entrare nel mondo del lavoro e mantenere la propria posizione lavorativa.

Secondo quanto sostiene l’Ocse, dove è maggiore la la quota di bambini prescolarizzati, maggiore è la percentuale di mamme che lavorano. Vedi Danimarca, Olanda, Portogallo, Slovenia, Svizzera.

Nota dolente per quanto riguarda i salari del personale che si occupa della fascia prescolare in Italia. Infatti, secondo i dati OCSE,  in media il loro stipendio è pari solo al 74% di quello di un laureato dipendente a tempo pieno. L’Italia è al di sotto della media Ocse: poco più di 30.000 dollari rispetto a 35.600 come stipendio medio annuo per un insegnate con 15 anni di anzianità.

Secondo l’OCSE, migliorare le condizioni lavorative e la formazione è una priorità, insieme al coinvolgimento dei genitori e ad una integrazione col sistema scolastico.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione