Formazione docenti, nel nuovo contratto ore obbligatorie all’interno dell’orario e ore in più per la carriera [BOZZA]

WhatsApp
Telegram

Formazione docenti: dalla legge La Buona Scuola del luglio 2015 è diventata un diritto dovere che ogni anno accompagna il lavoro nelle classi. Ma la mancata contrattualizzazione ha sempre fatto discutere: l’argomento sarà affrontato al prossimo rinnovo di contratto, che dovrebbe concludersi tra qualche mese.

Ecco cosa prevede la Atto di indirizzo, su cui dovrà basarsi la contrattazione per la stesura dei nuovi articoli del Contratto

La formazione continua è un diritto e un dovere del personale che si esplica all’interno dell’orario di servizio. Il contratto definirà un pacchetto di ore specificamente e obbligatoriamente destinate alla formazione, finalizzate in particolare alla formazione dei docenti , con particolare riferimento alle metodologie didattiche innovative e alle competenze linguistiche e digitali nell’ambito delle prerogative degli organi di governo delle istituzioni scolastiche e alla preparazione degli allievi alla cittadinanza, al miglioramento delle competenze informatiche e digitali per l’utilizzo degli strumenti informatici collegati al lavoro amministrativo (transizione digitale), al fine di accelerare la trasformazione digitale dell’organizzazione scolastica e dei processi di apprendimento.

Il contratto, valorizzando l’impegno ulteriore previsto per tutto il personale e fermo restando il principio della remunerazione per il lavoro svolto al di fuori dell’orario di servizio, potrà altresì prevedere le modalità attraverso le quali l’ impegno in attività di formazione in servizio certificate, valutate e coerenti con l’attività didattica svolta si collegherà a ulteriori sviluppi di valorizzazione professionale anche in relazione a quanto previsto dall’art. 24 del ccnl 2006-2009.”

Ecco cosa emerge

  • La formazione dei docenti si esplica all’interno dell’orario di servizio. N.B. Questo non va ricondotto semplicemente alle 40 + 40 attualmente dedicate agli impegni differenti rispetto alla lezione in classe, il monte ore andrà stabilito
  • ci sarà un pacchetto di ore specificamente e obbligatoriamente destinate alla formazione
  • le tematiche saranno metodologie didattiche innovative, competenze linguistiche e digitali, miglioramento delle competenze informatiche e digitali per l’utilizzo degli strumenti informatici collegati al lavoro amministrativo (transizione digitale)

Inoltre l’impegno in attività di formazione in servizio certificate, al di fuori dell’orario di servizio, potrà portare a ulteriori sviluppo di valorizzazione professionale. Questo è ancora un foglio bianco tutto da scrivere.

Atto di indirizzo presentato dal Ministro Bianchi ai sindacati il 1° febbraio 2022

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur