Formazione docenti in classi con alunni con disabilità, il Ministero rinvia scadenza al 30 marzo. NOTA

WhatsApp
Telegram

Nota 32063 del 15 ottobre 2021 relativa alla formazione in servizio del personale docente ai fini dell’inclusione degli alunni con disabilità ai sensi del comma 961, art. 1 della legge 30 dicembre 2020, n. 178 (DM 188 del 21.6.2021). La formazione viene rinviata.

La causa del rinvio della scadenza dal 30 novembre al 30 marzo? L’annullamento del DI n. 182/2020 e dei suoi allegati disposto dalla sentenza TAR Lazio n. 9795 del 14 settembre 2021.

Tale decisione, spiega il MI, ha condizionato negativamente lo svolgimento dell’attività formativa, ritenuta obbligatoria dall’art. 1, comma 961, della legge 30 dicembre 2020, n. 178, e che difficilmente tale attività potrà essere completata e rendicontata entro il termine previsto.

Per tale motivo c’è bisogno di consentire la prosecuzione dei percorsi formativi anche dopo la data del 30 novembre al fine di dare attuazione alle politiche dell’inclusione previste dalla disposizione legislativa richiamata.

In caso di impossibilità di concludere i percorsi entro i termini previsti, le scuole possono portare avanti l’attività, avendo cura di concludere la formazione prevista entro il 30 marzo 2022.

La formazione, come specificato dalla nota ministeriale del 6 settembre, interessa anche i supplenti con contratto al 31/08 “laddove impegnati nelle classi con alunni con disabilità, e quindi coinvolti a pieno titolo nella progettazione educativo-didattica e nelle attività collegiali”.

Per lo svolgimento delle attività formative sono stati stanziati 10 milioni di euro.

nota 15 ottobre

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO