Formazione docenti. Didattica per competenze e innovazione digitale i corsi più richiesti: il report dell’Emilia Romagna

WhatsApp
Telegram

Le Unità Formative programmate dalle scuole polo per la formazione hanno riguardato nel primo anno prioritariamente la didattica per competenze, il potenziamento delle competenze digitali e l’inclusione.

Le Unità formative non sono state solo singoli corsi di formazione, ma percorsi che comprendono non solo l’attività in presenza, ma anche tutti quei momenti che contribuiscono allo sviluppo delle competenze professionali, quali ad esempio:

• formazione a distanza;
• sperimentazione didattica documentata e ricerca/azione;
• lavoro in rete;
• approfondimento personale e collegiale;
• documentazione e forme di restituzione/rendicontazione, con ricaduta nella scuola;
• progettazione.

Sono state inoltre programmate anche le attività, da realizzare da parte dei docenti nell’ambito delle rispettive istituzioni scolastiche, che avrebbero rappresentato la declinazione in termini di concreta attività didattica della formazione svolta. Tali attività sono, nello specifico:

  • Ore di sperimentazione didattica documentata e ricerca/azione
  • Ore di approfondimento personale e collegiale
  • Ore di progettazione
  • Ore dedicate alla documentazione, alla restituzione con ricaduta nella scuola
  • Ore di lavoro in rete

L’individuazione dei formatori o docenti esperti è avvenuta prevalentemente tramite avviso pubblico o manifestazione di interesse, residuale la “chiamata diretta”. I formatori individuati appartengono prevalentemente al comparto scuola.

Punti di forza Il più significativo punto di forza è sicuramente rappresentato dall’elevata partecipazione, determinata da: – notevole diversificazione delle proposte formative, che hanno risposto a molti dei bisogni segnalati dai docenti; – organizzazione di percorsi che ha saputo tener conto anche della complessità di molti territori;

Punti di debolezza – ristrettezza dei tempi sia per la programmazione sia per la realizzazione delle Unità Formative; – complessità delle procedure amministrative legate all’individuazione dei formatori e/o dei servizi e conseguente eccessivo impegno per le segreterie, non adeguatamente compensato dalla quota per la gestione amministrativo-contabile.

Il report completo

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur