Formazione digitale, 2000 euro per ogni scuola per formare almeno 20 docenti all’anno

WhatsApp
Telegram
didattica a distanza e-learning

Fondi alle scuole per le azioni di coinvolgimento degli animatori digitali. È il PNRR a prevederlo e lo ribadisce  il decreto del Ministro dell’istruzione 11 agosto 2022, n. 222.

Il decreto prevede che ciascuna istituzione scolastica sia beneficiaria di una somma di 2000 euro per il potenziamento dell’innovazione didattica e digitale nelle scuole attraverso le azioni di coinvolgimento degli animatori digitali, finalizzate alla formazione del personale scolastico alla transizione digitale e al coinvolgimento della comunità scolastica (almeno 20 docenti nel biennio per ciascuna scuola).

Con avviso del 31 ottobre il Ministero fornisce indicazioni sull’invio del CUP, codice unico di progetto, e il progetto per gli anni scolastici 2022/23 e 2023/24.

Per procedere all’assegnazione delle risorse, è necessario che ciascuna istituzione scolastica trasmetta all’Unità di missione per il PNRR, tramite la piattaforma “Futura PNRR – Gestione Progetti”, sia il codice CUP sia il relativo progetto entro le ore 13.00 del 15 novembre 2022.

L’accesso alla piattaforma da parte dei dirigenti scolastici e dei DSGA e amministrativi avviene dall’area riservata disponibile sul portale https://pnrr.istruzione.it/ o dall’area riservata del Ministero dell’istruzione (nel menu “Tutti i servizi”, cliccare su “Futura PNRR – Gestione progetti”).

NOTA

Istruzioni per la generazione del CUP

Accesso alla piattaforma “Futura PNRR – Gestione Progetti”

L’accesso alla piattaforma da parte dei dirigenti scolastici e dei direttori dei servizi generali e amministrativi avviene dall’area riservata disponibile sul portale https://pnrr.istruzione.it/ o dall’area riservata del Ministero dell’istruzione (nel menu “Tutti i servizi”, cliccare su “Futura PNRR – Gestione progetti”). Per le istruzioni dettagliate sull’accesso è possibile scaricare la guida disponibile all’interno della piattaforma.

Modalità di trasmissione del CUP e del progetto

Una volta entrati nella piattaforma, nell’area “Progettazione”, è necessario selezionare l’avviso/decreto “Animatori digitali”, che consente la visualizzazione di 6 sezioni.

Nella sezione 1, in un’ottica di massima semplificazione, le scuole troveranno già precompilati i campi relativi al titolo del progetto e alla descrizione sintetica (max 4000 car.), che possono essere eventualmente modificati, e alle date di inizio (non prima del 1° gennaio 2023) e di fine (non oltre il 31 agosto 2024) del progetto, mentre provvedono alla generazione e all’inserimento del Codice CUP, utilizzando il codice del seguente template 2210006, alla compilazione degli estremi del legale rappresentante (dirigente scolastico) e del referente di progetto (indicare l’animatore digitale della scuola).
Nella sezione 2 è inserito il riepilogo dell’intervento precompilato dal sistema, che è necessario solo salvare prima di proseguire.

Nella sezione 3 sono elencati gli indicatori comuni e il target previsto. Il sistema propone i campi già precompilati (per gli indicatori comuni i dati andranno valorizzati in sede di monitoraggio semestrale, per il target il campo prevede la formazione di almeno 20 docenti nel biennio per ciascuna scuola).
Nella sezione 4 è riportato il piano finanziario, che si compone della sola voce “Spese per attività di formazione”, già valorizzata per l’intero importo di euro 2.000,00.

Nella sezione 5 è riportato il riepilogo di tutti i dati inseriti, anche al fine di effettuare controlli ed eventuali modifiche alle precedenti sezioni, prima del successivo inoltro.

Nella sezione 6 è necessario selezionare con un segno di spunta la dichiarazione obbligatoria, firmare digitalmente il progetto da parte del Dirigente scolastico (sia direttamente utilizzando le credenziali di firma su SIDI del DS sia utilizzando un altro sistema di firma digitale), procedere al suo caricamento e all’inoltro all’Amministrazione.

L’importo dovuto in favore delle istituzioni scolastiche beneficiarie, che abbiano caricato in tempo utile il codice CUP e il progetto, è corrisposto con le seguenti modalità:

  • 50% dell’importo dovuto, a titolo di acconto;
  • il restante 50% sarà erogato a saldo, previa rendicontazione delle spese sostenute e trasmissione di una relazione dettagliata di monitoraggio secondo le informazioni richieste dal sistema informativo.

Con successive note saranno fornite indicazioni sull’attuazione e sulla rendicontazione della misura.

Si raccomanda la compilazione e l’inoltro del CUP e del progetto entro i termini definiti, al fine di rispettare target e milestone del PNRR.
Le istituzioni scolastiche possono richiedere informazioni e chiarimenti esclusivamente tramite l’apposito applicativo presente nell’area riservata sulla piattaforma “Futura PNRR – Gestione Progetti” utilizzando la funzione “Assistenza”.

Formazione digitale dei docenti: 650mila da formare entro il 2027. 800 milioni dal PNRR

Oltre 800 milioni di euro sono in arrivo per formare entro il 2027 almeno 650mila insegnanti. Sono da attivare più di 20mila iniziative formative in tutte le discipline, in primis quelle digitali.

Non solo: il nuovo ministro deve attuare anche la riforma del reclutamento. Il provvedimento è diventato legge, ma servono i decreti attuativi: occorre sbloccare il nuovo percorso che porta all’abilitazione e reclutare entro il 2024 almeno 70mila docenti.

RELAZIONE PNRR

ALLEGATI

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur