Formazione ATA, risorse residue impiegate per corsi posizioni economiche

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Formazione: al via la ricognizione delle risorse disponibili.

Ricognizione risorse formazione

Il 28 novembre u.s., come previsto nel verbale di Intesa sottoscritto il 15 novembre e come riferisce la Flc Cgil, è stata avviata la ricognizione delle risorse disponibili destinate alla formazione del personale ATA, con particolare riferimento a quelle eventualmente disponibili per la formazione delle posizioni economiche.

Risorse spese

Nel corso dell’incontro Miur-sindacati, l’Amministrazione ha informato che, dal 2015, sono stati stanziati all’incirca 2.500 milioni di euro per la formazione del personale ATA.

Una parte delle succitate risorse è stata impiegata per la formazione destinata alle posizioni economiche ATA per coloro che erano già nelle graduatorie.

Alle attività formative hanno partecipato 40.000 unità circa. Non sono stati, invece, quantificati i corsi destinati alle posizioni economiche.

Risorse residue

L’Amministrazione ha, infine, comunicato che della somma stanziata non sono stati spesi circa 170.000 euro già suddivisi alle singole regioni.

Tali somme possono essere impiegate per la formazione sulle posizioni economiche ATA.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione