Fondo istituto. Assegnati i quattro dodicesimi dell’accordo. Ministero invia a scuola nota con disponibilità finanziaria.

di redazione
ipsef

red – Il Ministero ha inviato alle scuole la nota con la quale si informa che in data 26 novembre 2013 il Ministero e le OO.SS rappresentative del comparto Scuola hanno siglato una intesa per l’assegnazione alle istituzioni scolastiche ed educative statali di una quota parte delle risorse disponibili per il miglioramento dell’Offerta Formativa per l’a.s. 2013/14. Si danno, inoltre comunicazioni circa la disponibilità finanziaria delle singole istituzioni scolastiche.

red – Il Ministero ha inviato alle scuole la nota con la quale si informa che in data 26 novembre 2013 il Ministero e le OO.SS rappresentative del comparto Scuola hanno siglato una intesa per l’assegnazione alle istituzioni scolastiche ed educative statali di una quota parte delle risorse disponibili per il miglioramento dell’Offerta Formativa per l’a.s. 2013/14. Si danno, inoltre comunicazioni circa la disponibilità finanziaria delle singole istituzioni scolastiche.

I fondi stanziati sono, dunque, i 4/12 dei fondi previsti dall’accordo del 26 novembre.

Per l’ulteriore assegnazione gennaio – agosto 2014 (per i rimanenti 8/12) si provvederà a breve attraverso la nota recante indicazioni in merito alla predisposizione del Programma Annuale 2014.

Stanziati i soldi per il

  • Fondo delle istituzioni scolastiche. (La nota ricorda che secondo l’art2 comma 5 del CCNL 13-3-13 si deve dare prioritò nella contrattazione al finanziamento delle attività di recupero della scuola secondaria di secondo grado)
  • le funzioni strumentali
  • gli incarichi specifici del personale ATA,
  • le ore eccedenti

Nulla ancora per le attività complementari di Educazione fisica, per le quali si attende una nota specifica.

Con comunicazione successiva la Direzione Generale potrà disporre eventuali integrazioni per le misure incentivanti per i progetti relativi alle aree a rischio.

Per quanto riguarda la distribuzione dell’intero importo dell’accordo (ricordiamo che quello attualmente assegnato è pari ai 4/12) vi rimandiamo alla scheda UIL con la quale si danno tutti i parametri per calcolare la prima assegnazione di risorse per la retribuzione accessoria del personale

Con la rilevazione del numero

  • delle scuole 8.714
  • delle scuole con complessità organizzative 8.130
  • dei docenti in organico di diritto 665.332
  • del personale ATA in organico di diritto esclusi i DSGA e posti accantonati 184.938;
  • delle classi di istruzione secondaria 205.017

Il MIUR e le organizzazioni sindacali hanno sottoscritto il 26 novembre 2013 un accordo per il calcolo della prima assegnazione MOF (2013/14) per una quota pari al 50% dello scorso anno.
La quota rimanente verrà inviata dopo la definizione del contratto in sede Aran per gli scatti 2012. Per quanto riguarda la risorsa complessiva da destinare alle scuole per la retribuzione delle ore eccedenti è rimasta invariata rispetto allo scorso anno.
Riportiamo di seguito tutti i parametri per calcolare l’insieme delle risorse assegnate alle singole scuole e destinate alla retribuzione accessoria del personale

FONDO DI ISTITUTO

Ad ogni singola scuola spetta:

  • € 1.723,38 per ciascun punto di erogazione del servizio
  • € 250,31 per ciascun addetto in organico di diritto del personale docente, educativo e ATA.

Agli istituti secondari di II grado è attribuita una quota aggiuntiva di € 423,88 per ciascun docente in organico diritto destinata alla retribuzione dei docenti che svolgono attività aggiuntive di recupero in favore degli alunni con debiti formativi.

FUNZIONI STRUMENTALI (art. 33)

Ad ogni singola scuola spetta:

una quota fissa di € 1.226,07
una quota aggiuntiva per ogni complessità organizzativa* di € 598,40
una ulteriore quota per la dimensione della scuola pari ad € 38,49 x n° docenti
in organico di diritto inclusi i docenti di sostegno

* Le complessità organizzative comprendono:

  • istituti comprensivi
  • istituti di istruzione secondaria di II grado
  • sezioni carcerarie
  • sezioni ospedaliere
  • CTP
  • corsi serali
  • convitti ed educandati

Pertanto un istituto di istruzione secondaria di II grado, con una sezione ospedaliera, una sezione carceraria ed un corso serale per adulti, presenta 4 complessità ed ha diritto ad una quota aggiuntiva di € 2.393,60 (598,40 x 4)

INCARICHI SPECIFICI DEL PERSONALE ATA ( art. 62 CCNL 2006/09)

Ad ogni singola scuola spettano

  • € 99,00 x il numero dei posti in organico di diritto di detto personale (esclusi i DSGA ed i posti accantonati)

ATTIVITA’ COMPLEMENTARI DI EDUCAZIONE FISICA (art. 87)

Ad ogni singola scuola di istruzione secondaria spettano

  • € 106,44 x il numero di classi di istruzione secondaria in organico di diritto.

Per ottenere il finanziamento la scuola deve comunicare all’USR:

l’approvazione e l’avvio dei progetti di avviamento alla pratica sportiva;

I compensi spettanti per le attività complementari di educazione fisica vengono erogati a consuntivo, al termine del progetto.

Una ulteriore quota (300.000 Euro) sarà assegnata alle scuole di titolarità dei docenti coordinatori provinciali

ORE ECCEDENTI PER LA SOSTITUZIONE DEI COLLEGHI ASSENTI

Ad ogni singola scuola dell’infanzia e primaria spettano

  • € 29,45 x il numero dei docenti in organico di diritto

Ad ogni singola scuola di istruzione secondaria spettano

  • € 61,09 x il numero dei docenti in organico di diritto

Scarica tutto il testo dell’intesa

La tabella con la ripartizione

Inoltre: Fondo di istituto. Lo SNALS nazionale mette a disposizione i fogli di calcolo

Il testo dell’intesa

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare