Fondo d’istituto, forse si muove qualcosa. Facciamo il punto della situazione

di redazione
ipsef

red – Giovedì 21 novembre i sindacati saranno al Ministero per discutere del MOF 2013/2014. Quest’anno si era promessa tempestività, ma siamo già ad anno inoltrato e ancora nulla di certo.

red – Giovedì 21 novembre i sindacati saranno al Ministero per discutere del MOF 2013/2014. Quest’anno si era promessa tempestività, ma siamo già ad anno inoltrato e ancora nulla di certo.

Come lo scorso anno tutto è bloccato, funzioni strumentali nominate ma senza certezza di retribuzione, corsi vari, finanziati dal Fondo in dotazione alle scuole, che non possono partire. Stasi organizzativa e didattica.

Ricordiamo che lo scorso anno i fondi sono stati assegnati alle scuole ad anno quasi concluso, era Aprile, andando a memoria.

La causa: la contrattazione per il pagamento degli scatti di anzianità bloccati.

Adesso la storia pare ripetersi. Infatti, le operazioni di assegnazione dei fondi sono bloccate a seguito della necessità di calcolo della decurtazione del MOF che dovrà confluire nel pagamento degli scatti di anziantià del personale scolastico.

Blocco, tra l’altro, ancora da spiegare, dato che giorno 11 ottobre davamo notizia della volontà del Ministero di assegnare subito un terzo del totale e di proseguire con la parte da decurtare. Qualcosa deve essere andato storto.

A poco più di un mese i sindacati sono stati nuovamente convocati, giorno 21 saranno al MIUR e sapremo.

Sindacati che dovranno confrontarsi nuovamente sulla materia, tanto più che le posizioni  sono divergenti, da un lato la FLCGIL che è contraria alla decurtazione del MOF per il pagamento degli scatti e dall’altro CISL, UIL, SNALS e Gilda che ritengono la soluzione accettabile, dal momento che parte dei soldi del fondo restano ormai inutilizzati.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione