Fondi Ue 2014-2020. La scuola nella bozza dell’accordo per la Coesione territoriale

WhatsApp
Telegram

red – Ieri è stata resa nota la bozza di accordo del ministero per la Coesione territoriale relativamente ai fondi UE 2014-2020. Negli accordi anche l’istruzione.

red – Ieri è stata resa nota la bozza di accordo del ministero per la Coesione territoriale relativamente ai fondi UE 2014-2020. Negli accordi anche l’istruzione.

Gli obiettivi strategici generali, di tipo strutturale, presenti nella bozza riguardano:

  1. internazionalizzazione, 
  2. digitalizzazione,
  3.  innovazione,
  4. valorizzazione dei beni culturali e ambientali,
  5. qualità dell’istruzione e del capitale umano,
  6. lotta alla povertà.

Di essi, il quinto punto viene declinato attraverso la necessità di investire nell’istruzione, formazione e formazione professionale, per le competenze e l’apprendimento permanente.

L’allocazione delle risorse si riferisce a tre categorie di Regioni previste dai Regolamenti :

  • Regioni meno sviluppate: Calabria, Campania, Sicilia e Puglia. 
  • Regioni in transizione: Abruzzo, Basilicata, Molise e Sardegna.
  • Regioni più sviluppate: Val d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio.

WhatsApp
Telegram

Gli Istituti Tecnici Superiori (ITS) sono un’opportunità professionale anche per gli insegnanti. Tutte le informazioni qui e su TuttoITS.it