Foccillo (Uil), aumenti stipendiali 85euro somma identica per ognuno

Stampa

“Dopo otto anni di blocco è giusto che l’incremento contrattuale di 85 euro mensili venga riconosciuto a tutti, come aumento unico, uguale per ognuno”. Così il segretario confederale della Uil, Antonio Foccillo, in occasione dell’attivo dei delegati per il pubblico impiego. Questa quindi la formula che secondo il sindacalista andrebbe utilizzata per la tornata 2016-2018, dopo di che, spiega, “dal 2019 si può ragionare per ridurre la forbice di redditi, differenziando i rialzi” per fasce. Foccillo prende atto delle rassicurazioni arrivate in fatto di risorse, con un budget idoneo a garantire sia lo scatto in busta paga che la salvaguardia del bonus 80 euro. Ed ecco perché, incalza, “a questo punto bisogna assumersi la responsabilità e chiudere al più presto i rinnovi, essendo passato quasi un anno dall’accordo con il ministero della P.A e due anni dalla sentenza della Consulta: basta lungaggini”. Se ciò non dovesse avvenire, avverte Foccillo, “non escludiamo la possibilità di indire una mobilitazione nazionale di piazza”. Intanto, aggiunge, “aspettiamo una convocazione della ministra Madia”

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!