FLCGIL Sicilia: nuovo corso di sostegno e 7.000 posti in più al 31 agosto, così si darebbe una risposta ai docenti sia precari che di ruolo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato Flc Cgil Sicilia – “Esprimiamo la nostra soddisfazione per l’avvio positivo della trattativa nazionale sul tema delle assegnazioni provvisorie relative alla mobilità annuale.

Si tratta di una risposta parziale ai bisogni di continuità degli alunni diversamente abili e alle esigenze di stabilità degli organici dei docenti”.  Lo dice Graziamaria Pistorino, segretaria generale della Flc Cgil Sicilia.

“A tal proposito – aggiunge – è allo studio delle parti una soluzione per garantire l’occupazione anche dei precari siciliani non specializzati. Se finalmente venissero stabilizzati i circa 7.000 posti in deroga sul sostegno in Sicilia, a fronte dei 40.000 in tutta Italia, si potrebbe dare risposta al rientro dei docenti specializzati di ruolo e a quelle dei precari siciliani. Tali azioni devono necessariamente essere accompagnate dall’avvio di ulteriori corsi di specializzazione che colmino la differenza tra i posti disponibili e il numero dei docenti specializzati”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione