FLCGIL e CISL incontrano On Gallo su problemi scuola. Fine dell’unità sindacale?

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Oggi il Presidente della VII Commissione cultura alla Camera, Luigi Gallo, ha informato gli iscritti alla propria pagina facebook di un incontro con due dei sindacati che nei giorni scorsi hanno proclamato lo sciopero di giorno 17 maggio.

FLCGIL e CISL chiedono incontro a due

FLCGIL e CISL, rompendo il fronte dei sindacati uniti nella richiesta di interventi su vari settori della scuola che vanno dal precariato agli aumenti stipendiali, hanno chiesto, così riporta l’Onorevole Gallo, un incontro “per discutere di scuola e docenti e dei problemi della categoria del personale scolastico.”

Il resoconto dell’Onorevole Gallo

So – scrive Gallo – in che condizioni si trova oggi la scuola, io stesso sono un docente quindi so cosa c’è in gioco. Conosco benissimo il gioco al massacro che i governi precedenti hanno portato avanti per privarla, anno dopo anno, di un pezzo di dignità.

Da parte nostra – continua il pentastellato – ci deve essere tutto l’impegno possibile per trovare delle soluzioni, perché molte delle richieste arrivate dai sindacati sono problemi serissimi e profondissimi della scuola.”

È necessario un cambio di passo – conclude – e solo noi siamo capaci di darlo dove tutti hanno fallito, centrodestra e centrosinistra. Dobbiamo lanciare segnali importanti e iniziative che non risolveranno tutto in pochi mesi ma daranno una prospettiva seria al mondo scolastico per i prossimi anni.

I motivi dello sciopero

Ricordiamo che alla base delle proteste dei sindacati e dello sciopero che ha visto unirsi FLCGIL, CISL, UIL, SNALS e GILDA, c’è la richiesta di affrontare:

  • il problema del precariato docente ed ATA e  della III fascia delle GI in particolare
  • la questione degli aumenti stipendiali
  • la prospettiva della regionalizzazione dell’istruzione

Fronte sindacati si incrina?

Nessuna anticipazione sui rispettivi siti da parte di FLCGIL e CISL del previsto incontro, così come, almeno al momento, non ci sono resoconti su quanto è stato chiesto al Presidente della VII Commissione cultura.

Un incontro separato a sorpresa, un cambio di passo in autonomia quello dei due sindacati, che rischia di creare qualche malumore tra le fila del fronte di protesta e di incrinare l’unione di intenti.

Sarà così?

Lo chiederemo domani a Pino Turi, segretario della UIL scuola, in una intervista esclusiva. Chiederemo cosa succede sul fronte sindacale e cosa devono aspettarsi i lavoratori del comparto in vista dello sciopero unitario.

Domani appuntamento su queste pagine.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione