FLCGIL, comitato valutazione valido solo con presenza docenti

WhatsApp
Telegram

La FLCGIL risponde alla FaQ 13 del Ministero dell'istruzione secondo la quale il comitato di valutazione è validamente costituito anche nel caso in cui non ci siano tutte le componenti rappresentate.

La FLCGIL risponde alla FaQ 13 del Ministero dell'istruzione secondo la quale il comitato di valutazione è validamente costituito anche nel caso in cui non ci siano tutte le componenti rappresentate.

La FaQ del Ministero risponde alla minaccia da parte di movimenti e sindacati rappresentanti di docenti di non voler esprime alcuna rappresentanza che ricordiamo essere così ripartita: due componenti espresse dal Collegio docenti ed una dal Consiglio d'istituto.

Con l'interpretazione del Ministero dissente il sindacato che individua tre errori nell'interpretazione Ministeriale:

  1. nell'articolo 37 comma 2 del testo unico che viene citato dal MIUR, afferma la FLCGIL, sono citati tutti gli organi collegiali (dal Collegio docenti al Consiglio di istituto fino al Consiglio Nazionale della Pubblica Istruzione, oggi CSPI) tranne il Comitato di Valutazione. 
  2. un organo valutante non può che essere perfetto. Quindi non può mancare una intera componente (ad esempio quella docente).
  3. il Consiglio di Stato ha espresso diversi pareri con i quali sostiene che  in merito alle deliberazioni per la valutazione delle commissioni esaminatrici, affermano che, al momento dell’individuazione dei criteri, deve essere rispettato il principio del collegio perfetto. Principio al quale il sindacato assimila il Comitato di valutazione.

Comitato di valutazione, sarà esecutivo anche senza docenti: con dirigente ed esperto esterno

WhatsApp
Telegram

TFA Sostegno VIII CICLO. La pubblicazione del decreto è imminente. Preparati con il metodo ideato da Eurosofia