Flash mob della Rete degli Studenti prima della manifestazione dell’11 ottobre

di Giulia Boffa
ipsef

GB – Gli studenti della Rete si mobiliteranno domani con un flash mob, il primo giorno di scuola in vista della manifestazione nazionale dell’11 ottobre, per chiedere maggiori investimenti, l’abolizione del numero chiuso all’universita’, la definizione di una legge quadro nazionale sul diritto allo studio e un piano per la messa a norma degli edifici scolastici.

GB – Gli studenti della Rete si mobiliteranno domani con un flash mob, il primo giorno di scuola in vista della manifestazione nazionale dell’11 ottobre, per chiedere maggiori investimenti, l’abolizione del numero chiuso all’universita’, la definizione di una legge quadro nazionale sul diritto allo studio e un piano per la messa a norma degli edifici scolastici.

"Porteremo con noi il simbolo per eccellenza della Scuola: la lavagna – riferiscono – Una lavagna per spiegare i nostri diritti fondamentali, tratti dallo Statuto degli studenti e delle studentesse, e allo stesso tempo per far scrivere a tutti gli studenti come ricostruire la Scuola e quindi il Futuro". A Roma il flash mob si terra’ domani alle 8 davanti al Margherita di Savoia, in Via Cerveteri.

Versione stampabile
anief
soloformazione