Flash mob in 25 città per protestare contro i tagli ai licei musicali

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Dimezzare le ore di esecuzione e interpretazione degli strumenti nel biennio dei Licei musicali è assurdo. Ho presentato una interrogazione urgente al Ministro per ripristinare il vecchio sistema orario e rimuovere subito questa incredibile riduzione”. Lo dichiara Luisa Bossa, deputata di Articolo Uno – Mdp, componente della Commissione Scuola e cultura.

“Aderisco – continua la parlamentare – all’iniziativa che per oggi, venerdì 6 ottobre, alle ore 17, vedrà mobilitate migliaia di persone in 25 città. Genitori, insegnanti, studenti in un flashmob collettivo per denunciare una situazione scandalosa. Togliere ore di lezione di esecuzione di strumenti agli studenti del Liceo musicale significa svuotare parte del senso di quell’indirizzo di studio. Le ore destinate all’esecuzione erano già poche, per ragioni di spazi, dotazioni organiche e strumentali. Ma adesso la soglia è davvero sotto la decenza. Il taglio complessivo ammonta a 33 ore l’anno con 350 cattedre in meno. Non è tollerabile, anche perché colpisce per la maggior parte studenti nell’età dell’obbligo scolastico e depotenzia l’acquisizione di una competenza diretta, strumentale, che è un elemento essenziale di quel percorso formativo”.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione