FIT, docenti in tirocinio guadagneranno 400 euro. Link: sono pochi

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Link Coordinamento Universitario, a commento delle Linee Guida sui 24 CFU rilasciate dal Ministero, commenta facendo riferimento anche alla retribuzione.

“Il testo emesso dal MIUR è fondamentale per uniformare i regolamenti in tutta Italia ed evitare differenziazioni gravi tra ateneo e ateneo nell’erogazione dei crediti in questione. Di certo però è necessario che moltissime università, una volta conosciuti anche questi dettagli, accelerino l’attivazione dei corsi, per poter permettere a tutti e tutte l’acquisizione dei crediti in tempo per il concorso FIT, ad oggi fissato nell’autunno del 2018. Su questo concorso sono ancora troppi i punti interrogativi e le richieste inattese: pretendiamo che la retribuzione dei corsisti FIT sia aumentata, essendo attualmente prevista per i primi due anni intorno ai 400€, una cifra che, stante il grande impegno che i corsi comportano, non permetterebbe a nessuno la sopravvivenza; vogliamo che siano chiariti i posti messi a bando per ogni classe di concorso e che, vista la concreta possibilità che si tratti di numeri irrisori, venga ragionato un aumento in base alle necessità scolastiche; richiediamo, inoltre, che sia prevista una rappresentanza dei corsisti nella Conferenza Nazionale per la formazione iniziale e l’accesso alla professione docente e negli eventuali organi regionali che verranno definiti per monitorare il percorso FIT.”

I tre anni di contratto FIT (per i docenti che supereranno il concorso per non abilitati senza requisiti di servizio, da svolgersi presumibilmente a fine 2018), saranno infatti sono retrbuiti .

Le condizioni economiche dei primi due anni di FIT andranno stabilite (così come le condizioni normative) in sede di contrattazione collettiva nazionale, alla quale sono destinate (art.8/2), le risorse disponibili nel Fondo di cui all’articolo 19, comma 1, nonché delle risorse corrispondenti alle supplenze brevi effettivamente svolte nel secondo anno di contratto.

Le condizioni economiche e normative del terzo anno, invece, sono quelle del contratto di supplenza annuale, considerato che l’aspirante docente svolge tale tipologia di supplenza.

Ricordiamo che in ogni caso la retribuzione dei primi due anni di FIT dovrà essere sottoposta a contrattazione e che la cifra dei 400 euro, circolata nella scorsa primavera, non ha mai trovato riscontro a livello politico e ministeriale.

Nuovo reclutamento. 3 anni di FIT per insegnanti scuola secondaria: quanto si guadagnerà

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione