FIT, Azzolina: no retribuzione 400 euro, normativa sarà modificata

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il percorso FIT non sarà abolito ma migliorato, come riferiscono esponenti della maggioranza di Governo.

FIT, Pittoni (lega): no abolizione, lavoriamo a modifiche migliorative

L’onorevole Lucia Azzolina (M5S), in riferimento ai danni provocati dalla Buona Scuola, così afferma:

“Altra incredibile iniquità contenuta nella Buona scuola riguarda la terza fascia: quella dei diplomati e laureati che al momento sono obbligati a seguire un programma di formazione iniziale e tirocinio che dura 3 anni, il cosiddetto FIT, retribuito poco più di 400 euro al mese. È impensabile per dei professionisti vivere per tre anni in una condizione di questo tipo: per questo vogliamo modificare il FIT per garantire ai nostri docenti un accesso alla scuola agevole e ragionevole sotto tutti i punti di vista” 

Modifiche, dunque, in vista per il percorso di formazione iniziale e tirocinio introdotto dal decreto legislativo n. 59/2017, attuativo della legge 107/2015 (Buona Scuola).

Oltre alla retribuzione, una modifica dovrebbe riguardare la ripetibilità dell’anno di prova (quindi del III anno FIT): III anno FIT, OdG Azzolina per ripetibilità anno prova

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione