Fish e Angsa: dove mancano insegnanti di sostegno, che titolo hanno. Sondaggio famiglie

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La Fish (federazione superamento handicap) e Angsa (associazione genitori soggetti autistici) vogliono capire esattamente qual è il livello di inclusione scolastica dei ragazzi con disabilità.

Per questo motivo stanno organizzando un monitoraggio con un questionario online rivolto direttamente alle famiglie di questi studenti a cui è garantito il totale anonimato.

L’obiettivo della ricerca è quello di dimostrare i disagi e i ritardi che vengono lamentati dai genitori degli studenti disabili per poter presentare i dati reali nelle sedi istituzioni più opportune e chiedere il rispetto dei servizi.

Come si legge sul sito Disabili.com, in tutta Italia si segnalano disagi e ritardi che vanno dall’assegnazione dell’insegnante di sostegno, al trasporto scolastico inattivo. Esistono addirittura casi in cui viene chiesto alle famiglie di non mandare a scuola i figli con disabilità, per mancanza di servizi o docenti idonei a garantire l’adeguato svolgimento delle attività scolastiche.

Il sondaggio mira ad accertare soprattutto il livello di continuità didattica dovuto alla presenza dell’insegnante di sostegno, la reale copertura delle ore di sosteno assicurate dalla legge e grado di specializzazione del docente di sostegno.

La Fish ha quindi lanciato un appello alle famiglie per sensibilizzarle alla partecipazione e alla diffusione del sondaggio, ricordando il link per compilare il questionario.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione